Italienisch-Klasse: I gesti italiani

Il famoso zoologo e antropologo Desmond Morris sosteneva che le mani sono per gli esseri umani come la bacchetta di un direttore d’orchestra, con cui dirigiamo il ritmo e il significato delle parole. Inoltre, Morris sosteneva che gli italiani, in quest’ottica metaforica, sono i migliori “direttori d’orchestra” del mondo.

Gli italiani, si sa, sono famosi per il loro gesticolare ed il muoversi con animosità mentre parlano. Alcuni gesti, inoltre, hanno veramente un significato più complesso, che può sostituire non solo una parola, ma intere frasi.

Abbiamo deciso quindi di fare una lezione sui gesti italiani, lezione che i ragazzi hanno apprezzato e che ha portato a riflessioni e nuove consapevolezze.

Per prima cosa, abbiamo mostrato questo video, dove un anziano signore spiega in inglese il significato dei gesti più usati: Video 1

Abbiamo poi stimolato un veloce confronto, con le seguenti domande: „Conoscete qualche gesto italiano? Avete mai visto un italiano fare questi gesti? Per comunicare nel vostro paese, usate anche voi gesti di questo tipo? “

In seguito, abbiamo distribuito delle fotocopie con alcuni gesti disegnati e abbiamo lasciato loro indovinare il significato, con una breve “correzione” finale.

Abbiamo poi guardato il filmato „Spaghetti“, che all’inizio ha scaturito supposizioni interessanti, e che alla fine è stato compreso da tutti gli studenti. Il dialogo prima visto e ascoltato è stato poi dato loro in forma scritta, per facilitare la sua completa comprensione. Video 2

Infine, abbiamo lasciato che i ragazzi si dividessero in piccoli gruppi, per creare dei brevi dialoghi fatti solo di gesti. Questa attività è stata davvero molto divertente, non solo per i partecipanti ma anche per noi insegnanti. E’ stato interessante notare quanto sia difficile, anche fisicamente, parlare con i gesti per coloro che non sono cresciuti nella cultura italiana.
Comunque, tutti ce l’hanno fatta, a dimostrazione che parlare solo con i gesti è assolutamente possibile!

gesti1 gesti2

Community: Visita della Radiotelevisione svizzera

Visita agli studi televisivi della RSI Radiotelevisione svizzera

Che emozione entrare in uno studio televisivo! Non si riesce a credere ai propri occhi: le luci dei riflettori, le telecamere, i colori delle scenografie rendono tutto così speciale, e ti senti davvero protagonista!

La visita agli studi della RSI ci ha aperto un mondo, quello fantastico della televisione, così affascinante e pieno di emozioni.

E’ stato davvero interessante vedere da vicino dove e come “si fa televisione”, conoscere i dettagli di un lavoro molto complesso e dalle mille sfaccettature, capire cosa succede dietro la telecamera e come si crea un programma, che sia di informazione o di intrattenimento.

Chissà, forse qualcuno di noi, un giorno, sarà davvero protagonista del piccolo schermo… a volte i sogni diventano realtà!

Coaching-Klasse: Dialoghi in italiano

Mit viel Enthusiasmus und Engagement haben sich die Studentinnen und Studenten an das Schreiben der Dialoge gemacht.

Vorgabe war das Thema: Ferien oder Schule.
Nachdem Sie die Dialoge erstellt haben, mussten Sie sie üben und vorspielen.

Das Fach Coaching bietet Platz, die italienische Sprache in verschiedenen Alltags – Situationen anzuwenden und umzusetzen. Für viele Studentinnen und Studenten ist es hilfreich, die Sprache praktisch einzubinden.

Medico-Klasse: Das Fach stellt sich vor.

In Medico wird nicht nur Fachwissen vermittelt, sondern es wird auch beigebracht, als Wissenschaftler/-in zu denken und zu arbeiten.
In Medico lesen wir Publikationen, um immer informiert zu sein über das gegenwärtige Wissen.
In Medico stellen wir Hypothesen auf und überprüfen sie anhand von Experimenten.
In Medico vergleichen wir unser Wissen mit dem Wissen von anderen Ländern.
In Medico fassen wir unser Wissen zusammen.

Freizeitanlass: Milano

Siamo partiti da Lugano con il treno delle 8.34.
Abbiamo impiegato più o meno un’ora e un quarto per arrivare a Milano, alla Stazione Centrale.
Quanta gente!!! I biglietti per la metropolitana li abbiamo presi da un tabaccaio. Senza problemi abbiamo trovato la Linea gialla che ci ha portato in Piazza Duomo. Proprio davanti al Duomo abbiamo iniziato la nostra passeggiata. Daltronde, ce ne sono tante di cose che si devono vedere oltre ai negozi quando si va a Milano…
Siamo passati dalla Galleria Vittorio Emanuele II, il Palazzo Marino, il Teatro alla Scala, il Palazzo della Ragione e la Via Dante, arrivando così al Castello Sforzesco, dove ci aspettava
questo musicista con uno strumento molto particolare: riuscite a capire di cosa si tratta? ;-))

Dopo questo bel giretto è arrivata l’ora di pranzo. Siamo andati in Corso Buenos Aires, dove non solo abbiamo mangiato tante cose buone, ma abbiamo anche anche fatto acquisti! Ah, lo shopping a Milano…
Inutile dirlo, al ritorno avevamo tutti qualche sacchetto in più e i nostri piedi erano così contenti di poter riposare sul treno!

È stata una giornata divertente e abbiamo avuto la fortuna di essere accompagnati da un bellissimo sole!

MILANO Gallery_001 MILANO Gallery_002

Mathematik-Klasse: Angewandte Gleichungen bei Textaufgaben

Für viele Studentinnen und Studenten sind Textaufgaben ein gefürchtetes Thema. Ich möchte den Betreffenden diese Angst nehmen und mit Alltagsaufgaben und einer Checkliste aufzeigen, dass Textaufgaben keine Hexerei sein müssen.
Unsere Sprache ist im Gegensatz zu Gleichungen recht unpräzise und wir verstehen nicht immer das Gleiche, wenn wir einen Text lesen. Aufzeigen möchte ich, dass man anhand einer Checkliste die Textaufgaben systematisch und ohne grosse Probleme lösen kann.
In 3-er Gruppen erarbeiten wir dieses Thema mit Alltagssituationen, wo die Studentinnen und Studenten in den Textaufgaben selber vorkommen und darin involviert sind.

Checkliste:

  1. Beim Durchlesen im Kopf x festlegen (gesuchte Zahl: Herausfinden, für wen oder was es keine Vorschriften gibt.)
  2. Schlüsselwörter im Text suchen und mit verschiedenen Farben unterstreichen.
  3. Tabelle erstellen.
  4. Gleichung aufstellen und x ausrechnen.
  5. Lösung überprüfen und Antwort schreiben.

Beispiele:

10 Studentinnen und Studenten besuchen die Mathestunde. Von diesen gibt es 6 dunkelhaarige mehr, als blonde und farbige Studentinnen und Studenten.
Wie viele Studentinnen und Studenten gibt es von jeder Haarfarbe?

In einer Tüte befinden sich 130 Gummibärchen. Sie sollen so aufgeteilt werden, dass Yvonne 10 Bärchen mehr als Emanuel erhält und Emanuel 15 Bärchen mehr als Saskia erhält.
Wie viele Gummibärchen erhält jede/r?

Frau Marcon und ihre Kinder messen zusammen 5,09 Meter. Yanis misst 17 Zentimeter weniger als Norina und Frau Marcon ist um 50 Zentimeter grösser als sie. Mara hingegen ist um 12 Zentimeter kleiner als ihre Schwester.
Wie gross sind Frau Marcon und ihre Kinder?

Community: Pizza e giochi

Cosa c’è di meglio di una serata in compagnia, rallegrata da musica, giochi e una buona pizza?

E’ un ottimo modo per conoscersi meglio, chiacchierare, scambiarsi idee e… fare un po’ di pratica con l’italiano!

Grazie a giochi semplici e divertenti, si usano le parole che si conoscono e se ne imparano di nuove, quasi senza accorgersi, tra una risata e l’altra, senza la paura di sbagliare o di fare brutta figura.

Siamo tra amici, e gli amici vogliono solo stare bene insieme. Con una bella fetta di pizza, poi, tutto diventa più facile e l’atmosfera è proprio quella giusta!

Freizeitanlass: Falknerei

Ein Ausflug führte uns in die spannende Welt der Greifvögel. Falken, Bussarde, Adler, Eulen und Geier der Falknerei Locarno werden in einer Show im freien Flug vorgestellt. Zum Teil sind die Vögel um haaresbreite über unsere Köpfe gekreist und uns blieb der Atem weg.
Wir haben einen wunderschönen Morgen zusammen verbracht.

Während der Vorführung haben wir nicht nur über die jeweilige Greifvogelart allerhand erfahren, sondern die ganze Geschichte der Falknerei wurde uns nahegebracht.

Wollt ihr etwas über die Geschichte erfahren? Also, dann lest weiter:
Die alte Jagdkunst der Falknerei entstand vor rund 4000 Jahren in den Hochebenen der asiatischen Steppen. Die Berkutschi, so wurden die Falkner dort genannt, ritten auf Pferden zur Jagd und erlegten mit der Hilfe ihrer Adler Füchse, Hasen und sogar Wölfe.
Der Adler wurde darum zum besten Helfer des Falkners bei der Jagd auf Tiere, deren Fleisch der Mensch zum Überleben brauchte. Karawanen brachten dann die Falknerei von Persien nach Arabien.
Dort wurde sie perfektioniert und in dieser Form wird sie auch heute noch ausgeübt.

Italienisch-Klasse: Biscotti di Natale

Alle luci, ai colori e alle musiche tipiche del Natale si aggiungono i profumi e i sapori delle specialità di questo periodo, che rallegrano la nostra tavola e rendono tutto più… speciale!

Speciale è anche la lezione di italiano di oggi, organizzata non più in aula ma… in cucina! “Uova, farina, pasta, mattarello, formine”, sono queste le parole chiave che dobbiamo imparare, insieme a “impastare, stendere, infornare”, il vocabolario di base per “dare vita” ai buonissimi biscotti di Natale, dalle tante forme e dal profumo inconfondibile.

E se poi si vuole regalare un sacchetto di biscotti a qualche goloso, c’è tutto quello che serve per divertirsi a scrivere un variopinto biglietto di auguri, tutto rigorosamente in italiano, anche le risate!

Community: Crea la tua candela!

Cos’è il Natale senza una candela accesa?
La sua luce è magia, diffonde calore e accompagna il desiderio di stare con le persone che amiamo. Ognuno dei nostri ragazzi ha potuto fare la „sua“ candela di cera d’api o di paraffina, che ha poi colorato e decorato come preferiva. Lo stoppino, il fornello, la cera sciolta nel barattolo, poche cose che creano un’emozione!

Community: Decorazioni natalizie

Il Natale è fatto di luci, colori, suoni e profumi che non si possono dimenticare, rimangono impressi nella memoria e tutti gli anni ritornano a farci rivivere le stesse emozioni.

Il Natale è fatto di momenti speciali da condividere con le persone che ci sono vicine, ed è bello che ognuno possa “dare forma” al Natale ovunque si trovi: a casa, al lavoro, a scuola, anche una piccola decorazione fatta con le proprie mani contribuisce a creare l’atmosfera giusta da vivere tutti insieme.